Catania, chiedono riscatto mentre la vittima è in questura: arrestati

419 visualizzazioni

Catania, chiedono riscatto mentre la vittima è in questura: arrestati

La fortuna aiuta gli audaci, di certo non i malviventi. Tre malfattori originari di Catania sono stati arrestati dagli uomini della polizia di stato per quella che viene comunemente chiamata truffa del “cavallo di ritorno”: rubare un bene per poi chiedere il pagamento di un riscatto da parte di chi ha subito un furto per ottenere il maltolto.

Nello specifico però, il caso ha voluto che la richiesta di denaro per la restituzione di un auto rubata, pari a ben 800 euro, sia avvenuta proprio nel momento in cui la vittima si trovava in questura a denunciare il furto.

Un vero e proprio colpo di sfortuna voluto dare da Madama Giustizia che ha permesso così la facile cattura degli autori del furto presso una piazza del rione Librino quale luogo di incontro prefissato.

 

Di Pietro Geremia

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.