Ennesimo caso di meningite all’interno del territorio siciliano. L’ultimo, in ordine di tempo, è infatti quello di una donna etnea di 57 anni, che è stata ricoverata nell’ospedale Garibaldi di Catania dapprima per un’otite ma che si è rivelata essere successivamente un vero e proprio caso di meningite. Per la donna è già stata ovviamente attivata la profilassi necessaria da parte dell’Unità di Biocontenimento diretto dal dottor Sergio Pintaudi per essere successivamente trasferito al reparto di malattie infettive del presidio ospedaliero di Nesima diretto dal Prof. Bruno Cacopardo.  Giorgio Santonocito, commissario dell’ospedale catanese ha commentato la prassi eseguita per mettere in sicurezza la donna: “L’Unità di Biocontenimento, la prima istituita nei Pronto Soccorso della Regione ci ha consentito quest’anno di isolare prontamente tutti i casi sospetti di malattie infettivo-diffusive consentendo il regolare andamento del Pronto soccorso generale. Abbiamo deciso di implementare il settore della infettivologia di Pronto Soccorso da quando abbiamo notato una recrudescenza delle malattie infettivo-diffusive, e per questo oggi l’Ospedale Garibaldi è Centro Regionale di Riferimento per il biocontenimento”.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.