Maltrattamenti in famiglia con l’aggravante di aver commesso il fatto in presenza di figli minorenni e lesioni personali dolose. È con questa accusa che un ventottenne di Catania è stato arrestato nella giornata di ieri dal personale della sezione Volanti della polizia dopo avere picchiato la moglie davanti ai figli nonché essersi barricato in casa con l’ultimogenito di tre mesi. Gli agenti infatti, sono intervenuti dopo la segnalazione della moglie, che fuggendo dal proprio marito non è riuscita a portare via il terzo figlio. Una volta giunta in commissariato,  la donna avrebbe raccontato agli agenti che in suo aiuto erano intervenuti sia la madre che il fratello: la prima, a causa dei colpi subiti, pare che abbia perso i sensi ed sia rimasta in terra esanime, mentre il giovane è stato afferrato per il collo e colpito in viso. Dopo l’alterco, la donna è dunque riuscita a scappare con due dei figli minorenni, senza riuscire a portare con sé il più piccolo. Per il soccorso alle vittime della violenza dell’arrestato, è stato necessario richiedere l’intervento del 118, per il successivo trasferimento in ospedale. Dopo una trattativa con gli agenti l’uomo è stato arrestato e condotto nella casa circondariale etnea.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.