Si è salvato per un pelo un operaio di 52 anni vittima di un vero e proprio tentato omicidio avvenuto nella giornata di ieri a Bronte, in provincia di Catania. A quanto pare infatti sembra che un imprenditore di 39 anni, per vecchi rancori professionali non risolti, abbia tentato una sorta di agguato lungo la strada provinciale 159 con il proprio escavatore ai danni di un operaio di 52enne. Nel dettaglio, l’imprenditore avrebbe dunque tentato di uccidere l’impiegato utilizzando il proprio escavatore tramite il quale avrebbe travolto l’auto del 52enne riuscito a balzare fuori dal mezzo per il rotto della cuffia. Fuori dall’abitacolo, la vittima si sarebbe difesa dall’assalitore con un fitto lancio di pietre contro la cabina dell’escavatore riuscendo ad infrangere un vetro ed a ferire a una gamba l’imprenditore. In seguito a tale litigio decisamente non ordinario gli uomini dell’arma dei carabinieri, chiamati in soccorso dalla vittima, si sono recati presso gli uffici della ditta dell’imprenditore dove gli hanno sequestrato, in via cautelativa, le armi regolarmente detenute tra le quali un fucile, una pistola e 10 cartucce.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.