Cefalù, mare inquinato: sequestrato impianto fognarioIl mare di Cefalù sarebbe inquinato. Dopo le indagini condotte da parte della Polizia di Stato di Palermo infatti, le forze dell’ordine hanno appurato una condizione di grave inquinamento ambientale dell’area marittima che si trova a ridosso del molo di Cefalù provocata dal continuo sversamento in mare di liquami fognari non trattati provenienti dalle vasche di raccolta e sollevamento del sistema fognario della città. Nel dettaglio, durante i controlli, si è avuto modo di accertare la non occasionalità dell’illecito sversamento, che si protragga da quasi un mese, e la conseguente compromissione significativa della porzione di mare interessata dall’abusivo smaltimento degli scarichi fognari. I poliziotti quindi,  in esecuzione di un decreto emesso dalla procura di Termini Imerese hanno sequestrato l’impianto di sollevamento fognario installato in piazza Marina a Cefalù.

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.