Slot sequestrate dalla polizia

Una multa da un milione di euro è stata elevata dagli agenti della polizia di stato al titolare di un bar di Cinisi (Pa)  per non aver collegato le slot machine all’agenzia dei Monopoli. In questo caso si applica la multa del 19% sul guadagno medio stimato nell’anno per le quattro macchinette: il costo complessivo della sanzione è di 832.000 euro. A questo vanno aggiunte 27.000 euro, per la mancanza del nulla osta e 6.666 euro per la mancanza del collegamento alla rete telematica. Le macchinette sono state sequestrate dalla Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura. Le irregolarità accertate avrebbero consentito di sottrarre le macchinette ed il volume di giocate veicolato al controllo dello Stato, evitando la conseguente tassazione cui questo tipo di apparecchi da intrattenimento sono soggetti.