Sicilia, Confcommercio su Fase 2: “Non c’è più tempo da perdere, occorre subito liquidità”

Sicilia, Confcommercio su Fase 2: “Non c’è più tempo da perdere, occorre subito liquidità”

“Non c’è più tempo da perdere bisogna riaprire subito in sicurezza e sostenere le imprese per sopperire ai mancati introiti attraversi la liquidità per le nostre aziende, la cassa integrazione per i nostri collaboratori e un fondo perduto per la ripartenza e la riapertura”.

Lo dice Francesco Picarella, presidente di Confcommercio Sicilia ha lanciato una petizione dal titolo “Ora basta, chiediamo dignità per noi e per i nostri collaboratori” che porterà su tutti i tavoli delle istituzioni. “In occasione della riunione congiunta con il presidente Nello Musumeci e tutto il governo regionale sulla fase 2 – spiega Picarella – Confcommercio Sicilia ha evidenziato la necessità di misure straordinarie che compensino le perdite delle aziende, la ripartenza immediata di tutti i comparti e lo sblocco della cassa integrazione.

Non c’è più tempo da perdere per venire incontro alle esigenze delle imprese e prevedere un fondo perduto, non c’è più tempo da perdere sugli ammortizzatori sociali e la cassa integrazione; non c’è più tempo da perdere sulla efficienza della amministrazione pubblica.

Abbiamo bisogno – sottolinea Picarella – che la burocrazia, da sempre considerata limitatore, si trasformi in facilitatore d’impresa, sempre nel rispetto delle regole”, conclude.

Ti potrebbe interessare anche  Canicattì, 28° anniversario della morte di Livatino: gli eventi della ricorrenza

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.