E’ come il male, il nuovo libro di Beppe Quintini: “Il confine tra la vita e la morte si può varcare. Basta solo pagarne il prezzo.”

E’ come il male, il nuovo libro di Beppe Quintini: “Il confine tra la vita e la morte si può varcare. Basta solo pagarne il prezzo.”

 È finalmente uscito il secondo libro dello scrittore Beppe Quintini. Si tratta, ovviamente, di un thriller: ” È come il male”. Un passato vecchio di trent’anni si intreccia, apparentemente senza alcun filo logico, con un presente traboccante di insidie e atrocità.

Il male serpeggia tra le strade di Malaga, ma è invisibile. Colui che lo sta seminando è un’ombra. La Polizia spagnola ne conosce il nome, ma come un corvo nella notte, sembra inafferrabile.

La scrittura è semplice, fluida e coinvolgente. L’ambientazione è suggestiva, sembra di camminare a fianco dei protagonisti, lungo le strade e i quartieri malagueñi, respirando aria di mare e assaporando l’odore intenso della fitta vegetazione mediterranea.

La storia è pazzesca, un intreccio straordinario di cui l’autore non perde mai le fila. Anzi, ogni tessera del puzzle va perfettamente al proprio posto, senza lasciare alcun vuoto. Tutto arricchito con colpi di scena e un finale per nulla immaginabile.
Finisce presto, ma solo perché ci si affeziona ai protagonisti e alle loro vicende, e non si riesce a smettere di leggerlo. Oltretutto nel libro è stato omaggiato per la sua bravura, inserendolo come personaggio reale, il nostro conterraneo Antonino Cammarata, famoso pittore Siciliano.

È obiettivamente difficile ripetere il successo di un primo romanzo che ha ottenuto un ottimo riscontro di critica e pubblico. Beppe Quintini sembra aver superato a pieni voti anche questo scoglio. Ci sono voluti ben 6 anni dal primo thriller. Ma se i risultati sono questi, ne è valsa la pena aspettare.

“Un lavoro intenso, durato circa un anno. E ora sono felicissimo di potervelo presentare” queste le parole dell’autore del nuovo libro. Beppe Quintini

È COME IL MALE “Il confine tra la vita e la morte si può varcare. Basta solo pagarne il prezzo.”

Autore: Beppe Quintini
Editore: Self Publishing
Pagine: 364
Genere: Thriller
Anno di Pubblicazione: 2017
Sito web: www.beppequintini.com
Prezzo: € 15.5 cartaceo / € 4.99 digitale (ebook)

Disponibile per l’acquisto su Amazon.

Quarta di copertina

La notte è capace di risvegliare i fantasmi del passato.
Ne sa qualcosa il poliziotto Mathias Novari, costretto a combattere contro gli incubi che lo perseguitano dal giorno in cui si è visto morire tra le braccia un bambino, durante un’operazione non autorizzata. Vorrebbe cancellare lo straziante ricordo dalla mente, ma nemmeno la presenza della collega Marina Bruni nella sua vita sembra essergli di sollievo.

Non chiede molto dalla vita: un po’ di pace, lontano dai riflettori sotto i quali, suo malgrado, si è abituato a vivere.
Un’illusione.

Sporco sbirro io ti ucciderò come lui e tutti gli altri figli di un cane”.

Un medley di voci registrate, una minaccia. Un uomo ucciso e le indicazioni del luogo in cui ritrovare il corpo straziato: Malaga, sud della Spagna.

Josè Luis Martino è un chiaroveggente di professione, e collabora con il corpo nazionale di Polizia Spagnola. Vive scortato e recluso in un appartamento blindato. Lui la chiama maledizione, ma le sue visioni hanno permesso alle forze dell’ordine di risolvere gli ultimi casi di omicidio. Rivive in diretta il crimine, come se fosse contemporaneamente la vittima e il carnefice. Soffre e parla come loro. E conosce il nome dell’assassino. Anche questa volta. Ma a Malaga, città del sole e della cultura, non è mai semplice come sembra. Un passato vecchio di trent’anni, ignorato e assurdo, ha cresciuto il seme della follia e del male, e ora è pronto a manifestarsi in tutta la sua grandezza.

Per Novari non si tratta di scoprire l’identità del killer o dargli un nome. Non stavolta. La sua missione è catturarlo in tempo, prima che la minaccia si concretizzi. Prima che sia l’assassino a togliergli la vita.
Alle volte la routine e la tranquillità sono solo un’illusione.
Le prede sono già in trappola.  Ci sono andate da sole.

Beppe Quintini è nato a Lodi nel 1977. Dopo aver ottenuto la Laurea in Ingegneria si è trasferito in Trentino per circa due anni, dove ha lavorato come progettista di strutture in legno e in questi luoghi è nato Voci soffocate, suo romanzo d’esordio. Attualmente lavora come fotografo presso lo studio FotograFFiamo® di cui è titolare.

LINK:
-vendita Amazon:
https://www.amazon.it/%C3%88-COME-MALE-Beppe-Quintini/dp/1521589984/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1504188694&sr=8-1&keywords=%C3%A8+come+il+male

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.