Schiantato al suolo da un’altezza di 10 metri. Come conferma il direttore del carcere, Aldo Tiralongo, durante una tentata evasione dalla casa circondariale di Giarre, intorno alle 14.00 del pomeriggio di ieri, un detenuto di circa 30 anni, avrebbe raggiunto il tetto della struttura penitenziaria lanciandosi nel vuoto da una altezza proibitiva di appunto 10 metri. Subito dopo lo schianto, l’uomo è stato immediatamente soccorso dal personale del 118 che, viste le gravi condizioni, ha allertato l’elisoccorso dell‘ospedale Cannizzaro di Catania dove il detenuto è stato portato ovviamente scortato da personale della polizia penitenziaria. Dalle analisi e dagli esami effettuati nel nosocomio etneo, il 30enne ha riportato un serio trauma cranico, la frattura del femore e di un polso.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.