Agrigento, era ai domiciliari ma spacciava: 32enne finisce a processo

Agrigento, era ai domiciliari ma spacciava: 32enne finisce a processo

Nei giorni scorsi il giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Agrigento ha rinviato a giudizio un 32enne originario del posto con l’accusa di evasione e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio.

L’uomo era stato precedentemente condannato agli arresti domiciliari ma, nonostante la misura cautelare, era stato beccato dai militari dell’arma dei carabinieri a pochi metri da casa propria mentre era intento a nascondere due panetti di hashish, rispettivamente di 92 e 102 grammi, sotto alcuni materassi abbandonati.

Ti potrebbe interessare anche  Agrigento, segretario dell'Osapp: "Agenti picchiati da un detenuto"

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.