Microcamere bagno donne

Gli uomini della polizia di Stato di Catania hanno arrestato uno studente di 20 anni di un liceo etneo per pedofilia.

A quanto pare il giovane avrebbe piazzato una micro-telecamera in uno dei bagni maschili prevalentemente frequentato da 14enni, posizionandola ad hoc per riprendere le parti intime.

A notare la spycam sono stati gli stessi studenti che hanno fatto una segnalazione al preside della scuola il quale, a sua volta, ha fatto intervenire gli agenti.

Una volta svolte le indagini le forze dell’ordine sono dunque riuscite a risalire al 20enne che ha ammesso le proprie responsabilità dicendo che voleva fare uno scherzo ad un amico. 

Una confessione che non ha convinto ne gli operatori di polizia ne il Gip il quale ha emesso l’ordinanza di arresti domiciliari Gip per produzione e detenzione di pornografia minorile e per interferenze illecite nella vita privata. 

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.