Sicilia, proprietario pescheria beccato a vendere squalo come pesce spada

Sicilia, proprietario pescheria beccato a vendere squalo come pesce spada
Pesce spada sequestrato

Nella giornata di ieri gli uomini Nucleo Carabinieri Cites e della Capitaneria di Porto hanno beccato un commerciante del posto con la carcassa di squalo Mako all’interno della propria cella frigorifera.

Stando a quanto emerso dalle indagini, l’animale, una femmina di oltre 700 Kg per una lunghezza superiore a 4 metri a cui mancava la testa, stava per essere venduto spacciandolo per pesce spada o altra specie per la quale è ammesso il consumo.

Per tali motivazioni dunque il titolare dell’esercizio commerciale è stato denunciato non solo per  frode in commercio ma anche per violazioni sulla detenzione di specie protette.

Ti potrebbe interessare anche  Canicattì, ditte di rifiuti istruiscono il personale del Barone Lombardo per la raccolta differenziata

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.