I Carabinieri della Stazione di Ispica hanno tratto in arresto un giovane italiano nella flagranza dei reati di resistenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Nel corso delle serrate attività di controllo del territorio, la pattuglia dell’Arma ha intimato l’alt ad un mezzo sospetto che si trovava a transitare nella zona della Barrera di Ispica, al fine di sottoporlo a controllo.

L’uomo alla guida ha immediatamente innestato la marcia ed ha accelerato rischiando di investire il militare impegnato nel controllo.

E’scattato un immediato inseguimento che si è concluso con lo schianto del veicolo in fuga su un’auto in sosta. Il giovane alla guida è stato sottoposto a perquisizione personale e veicolare che ha permesso di rinvenire, occultata all’interno di un piccolo vano dell’abitacolo, circa 10 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish, già divisa in dosi e pronta per essere immessa sul mercato. Inoltre, è stata rinvenuta la somma contante di circa 900 Euro, ritenuta provento dello spaccio. Al termine della rocambolesca operazione, i Carabinieri hanno tratto in arresto S.Q. di 20 anni, originario di Rosolini, che è stato associato ai domiciliari in attesa di giudizio e su disposizione del P.M. di turno della Procura di Ragusa.