Ennesima rivolta dei migranti nell’hot spot di Lampedusa dove gli ospiti, tutti tunisini, sono usciti dal centro e da una collinetta hanno dato inizio ad una sassaiola verso gli uomini delle forze dell’ordine in servizio all’interno della struttura. Le motivazioni di tale gesto di protesta sarebbero riconducibili al fatto che i migranti desiderano essere trasferiti il più presto possibile verso altre strutture e non confinati all’interno dell’isola. La goccia che ha fatto traboccare il vaso, pare sia stata una coltellata sferrata da un tunisino al volto di un connazionale, la quale avrebbe fatto iniziare il sit in che ha coinvolto oltre 250 tunisini. Sedata la piccola rivolta, è avvenuto il trasferimento, durante la mattinata di ieri, di 50 di loro dall’isola con la nave di linea Paolo Veronese diretta a Porto Empedocle che ha fatto fortunatamente tornare la situazione sotto controllo.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.