L’ASD Città di Canicattì raggiunge la salvezza (Foto)

L’ASD Città di Canicattì raggiunge la salvezza (Foto)

La salvezza è arrivata e anche quest’anno i giocatori dell’ASD Città di Canicattì possono ritenersi alquanto soddisfatti.

Partiti a zero lo scorso giugno, a prendere il ruolo di Presidente era stato Gioacchino Parla, il quale si è ritrovato alla prima esperienza nel calcio a 5.

Sono stati tanti i giocatori a passare nella piazza biancorossa, dove poi per motivi personali o per motivi dirigenziali, molti hanno lasciato il club allenato da mister Alessandro Di Natale.

Una salvezza raggiunta al fotofinish, tanto importante quanto bella. Il Play out, sotto disposizione della LND, è stato giocato nella giornata di ieri al “Palanitta” di Catania contro l’ASD Atletico Barcellona, squadra perdente della semifinale Play out del proprio girone di Serie C 2.

Una grinta enorme quella messa dai giocatori, una volta scesi in campo per affrontare questa finale; altrettanta quella messa dai giocatori, ieri, per scelta tecnica in panchina.

Al raddoppio dei biancorossi firmato dal capitano Angelo Corbo, doppietta ieri per lui, la panchina è esplosa e con lei i pochi tifosi arrivati ieri da Canicattì per seguire i loro beniamini.

Ad un secondo dal termine dalla gara arriva il pareggio degli avversari e la gara si protrae ai calci di rigore.

Da segnalare gli ottimi rigori concretizzati rispettivamente da Adriano Pruteanu e Massimo Messina e i due penalty neutralizzati dal giovane portiere canicattinese Giuseppe Tavella. E’ festa al Palanitta con tutti i membri della squadra a far festa per tutta la serata.

Presenti nella foto: Carmelo Diana, Pietro Sferrazza, Carlo Vergottini, Pietro Savarino, Filippo Ferrante, Adriano Pruteanu, Giuseppe Tavella, Angelo Corbo, Toni Turco, Massimo Messina, Diego LaLicata, Salvatore Agati, l’allenatore Alessandro Di Natale e i dirigenti Ezio Callari, Luigi Adamo, Giuseppe Milano e il presidente Gioacchino Parla.

Di Filippo Ferrante

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.