Gli agenti del commissariato di Licata hanno deferito in stato di libertà un uomo per aver organizzato una serata danzante senza la prevista autorizzazione e a suo carico elevava altresì sanzioni amministrative .

Nell’ambito di specifici servizi di prevenzione finalizzati al contrasto delle violazione della normativa riguardante i Pubblici Spettacoli, gli uomini del Commissariato, a seguito di un video circolante sui social che pubblicizzava una serata danzante, al fine di accertarne la veridicità, effettuavano un controllo presso una nota struttura ricettiva licatese.

Nello specifico, il titolare dell’esercizio aveva organizzato un pubblico spettacolo di intrattenimento danzante con la presenza di un DJ animatore. Al momento del controllo erano presenti molti clienti intenti a ballare ed a consumare il pasto.

Il titolare riferiva agli agenti di essere in regola con le autorizzazioni per l’effettuazione di spettacoli di trattenimenti danzanti e con la certificazione di agibilità e sicurezza richiesti dalla normativa vigente, ma, al momento del controllo, non era in grado di esibire la documentazione richiesta.

Pertanto, l’uomo veniva deferito in stato di libertà all’A.G. per aver organizzato ed espletato uno spettacolo di trattenimento danzante in una struttura priva delle prescritte autorizzazioni amministrative di P.S.

Inoltre, venivano elevate due sanzioni amministrative, per l’importo ciascuna di euro 1.500,00 sia al titolare del locale che al DJ, per aver effettuato una serata danzante senza le obbligatorie licenze di polizia.