Gatto ucciso a Licata con una carabina ad aria compressa

Gatto ucciso a Licata con una carabina ad aria compressaI carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Licata, nel corso di un servizio di controllo del territorio hanno proceduto a denunciare  un 30 enne di Licata poiché resosi responsabile del reato di uccisione di animali con crudeltà e danneggiamento di animale altrui aggravato. In particolare i militari dell’Arma intervenivano nei pressi del centro commerciale ubicato in via Campobello, accertando che il soggetto, verosimilmente per futili motivi connessi a dissidi di natura privata, aveva imbracciato sulla pubblica via una carabina ad aria compressa di libera vendita munita di congegno di mira di precisione, facendo segno su alcuni gatti inermi, procurandone la morte di uno, e ferendone gravemente un altro. Sul posto i Carabinieri procedevano a far intervenire il personale specializzato del servizio veterinario dell’A.S.P. di Agrigento, che procedeva all’esame autoptico dell’animale e provvedeva alla successiva distruzione. La carabina ad aria compressa veniva immediatamente sequestrata dai Carabinieri.

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.