L’orologio ideale? Questione di gusti

1.210 visualizzazioni

L’orologio ideale? Questione di gusti

C’è chi lo preferisce piccolo e minimale, e chi invece non rinuncerebbe per nulla al mondo a un bell’orologio particolarmente grande e vistoso.

Una scelta che peraltro può essere ben favorita dalla disponibilità di una gamma di alternative sempre più in grado di soddisfare le singole esigenze maschili e femminili, come ben dimostra la nuova collezione orologi Breil, e che conferma come l’orologio sia l’accessorio maschile per eccellenza, una sorta di biglietto da visita di moda e di stile che può essere mostrato con orgoglio in ogni situazione.

Così come avviene per gli orologi femminili, d’altronde, per una persona indossare un orologio significa compiere un’affermazione di personalità, di forza, di espressione. E così, chi lo guarda magari per la prima volta, finirà con il farsi una chiara immagine della persona che ha davanti a sé: un orologio curato, attentamente scelto, magari perfino personalizzato, potrà dire di noi molto di più di quanto non sia possibile fare con tantissimi altri accessori moda che, sicuramente, non hanno questa forza comunicativa così importante.

Dunque, dall’ostentazione alla consapevolezza del proprio modo d’essere, non vi è alcun dubbio: la scelta dell’orologio perfetto passa attraverso un lungo viaggio di analisi, che dovrà necessariamente prestare particolare attenzione alle proprie caratteristiche più forti e distintive, e poi alla “traduzione” nelle stesse nei pochi centimetri quadrati di estensione di un orologio sul proprio polso.

Ora, chiarito che un orologio è una vera e propria trasmissione di carattere in un accessorio di moda, una sorta di specchio della nostra personalità, è indubbio che tutto ciò debba essere necessariamente combinato con la possibilità di poter seguire le tendenze e le mode del momento. Che, in tema di orologi, parlano chiaro e chiarissimo: nel 2019, come già avvenuto nel corso degli ultimi anni, troveranno crescente spazio gli orologi più grandi, ad affermare – se mai ve ne fosse bisogno – che indossare un orologio significa affermare con decisione e con forza il proprio stile e la propria immagine.

Dunque, il 2019 sarà l’anno dei maxi orologi, che dopo aver rubato la scena ai modelli più ridotti nel corso delle ultime stagioni, affermeranno la propria convinzione anche nei prossimi mesi, andando così a rammentare la bontà delle scelte maschili in materia di acquisto di quadranti overside.

Certo, questo non significa affatto – anzi! – che gli amanti degli orologi più piccoli e minimali stiano proseguendo su una strada errata. L’importante è semmai fare in modo che la scelta del proprio orologio sia in linea con le proprie effettive convinzioni di personalità, e che pertanto ci si trovi a proprio pieno agio con la scelta effettuata. Solamente in questo modo l’orologio può diventare un vero e proprio accessorio di stile, una propagazione ulteriore della propria personalità, e non un elemento che occupa dello spazio sul proprio polso senza alcun valore aggiunto in termini di immagine e di look.
E voi che cosa ne pensate? Quali sono le vostre scelte in materia di orologi per questa e per la prossima stagione?

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.