Il Tribunale di sorveglianza di Roma ha respinto la richiesta di scarcerazione per motivi di salute avanzata dai difensori dell’ex parlamentare Marcello Dell’Utri. Secondo le motivazioni della sentenza infatti, Dell’Utri “potrebbe scappare e le patologie di cui è affetto non sono in stato avanzato”. Per i magistrati quindi, l’ex esponente di Forza Italia che attualmente è detenuto presso il centro clinico del carcere romano di Rebibbia, oltre a soffrire di cardiopatia e diabete, è in grado di deambulare e potrebbe fuggire anche perché non può essere sottoposto alle terapie necessarie con il braccialetto elettronico. Per i giudici dunque, l’ex parlamentare può essere curato presso i reparti di Servizi assistenza intensificata che sono previsti proprio all’interno delle strutture carcerarie.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.