Il poliziotto e attivista di Legambiente, Tiziano Granata, 42 anni, è stato  trovato morto nella sua abitazione di contrada Sant’Anna tra Brolo e Gliaca di Piraino. Dalle prime ricostruzioni, sembra che l’uomo sia morto per via di un infarto fulminante, anche se, dato il particolare lavoro del 42enne, la Procura di Patti ha aperto un fascicolo sul caso. Tiziano infatti è stato per anni uno dei più stretti collaboratori del Rapporto Ecomafia, ha contribuito sia come dirigente locale, nel circolo dei Nebrodi, che regionale e nazionale alle attività dell’Osservatorio ambiente e legalità ed era inoltre tra i poliziotti che hanno difeso durante l’agguato l’ex presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci. “Rimarrà sempre nei nostri cuori la gratitudine nei suoi confronti per aver, insieme al Vicequestore Manganaro e agli uomini della scorta, fatto in modo, con il suo coraggio e sprezzo del pericolo, che io potessi ritornare a casa dalla mia famiglia sano e salvo” – ha detto in una nota Antoci.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.