Ennesima strage di migranti nel canale di Sicilia. Un gommone carico di extracomunitari infatti, è naufragato ieri mattina al largo della Libia, precisamente in acque internazionali. L’allarme è stato lanciato quando un mezzo aereo inserito nel dispositivo della missione europea Sophia, impegnato nel controllo del Mediterraneo centrale, ha individuato un gommone in difficoltà. Nel dettaglio, l’imbarcazione era già semi sommersa e si trovava a circa 40 miglia dalle coste libiche quando è stata avvistata dai soccorsi, i quali si sono precipitati nel punto indicato con la nave Diciotti della Guardia Costiera, assieme ad alcune unità della Marina Militare italiana. Arrivati sul posto, i soccorritori hanno salvato 85 persone e recuperato 8 cadaveri. I migranti salvati pare che avessero trascorso “ore in acqua” prima dell’intervento dei militari. Sfortunatamente per gli 8 corpi recuperati invece non c’è stato più nulla da fare.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.