In seguito ad una caparbia serie di indagini portate avanti dagli uomini del commissariato di Modica, è stato arrestato un 40enne pregiudicato originario di Rosolini con l’accusa di furto. L’uomo infatti, pare che sia l’autore di una serie di furti avvenuti a partire dal 10 giugno scorso comprendenti un’auto parcheggiata in una frazione balneare di Scicli, nonché di aver prelevato denaro da vari bancomat in maniera fraudolente. Per le loro indagini, il personale della Polizia di Stato, si è avvalso della visione di alcuni sistemi di videosorveglianza delle banche assaltate i quali hanno incastrato il 40enne durante l’esecuzione dei reati per via di un dettaglio tanto particolare quanto decisivo: un tatuaggio nel polpaccio. Una volta individuato l’esecutore dei crimini, già conosciuto alle forze dell’ordine per numerosi reati contro il patrimonio, la persona e in materia di stupefacenti, il gip ha deciso di adottare un’ordinanza di misura cautelare personale consistente negli arresti domiciliari.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.