Notte da incubo per una donna di 41 anni e per i suoi due figli minorenni, nati da una precedente relazione. Il compagno, infatti, in stato di ubriachezza  l’avrebbe prima picchiata per poi minacciarla dinanzi ai figli. I carabinieri di Raddusa hanno arrestato l’uomo, un 35enne, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. La donna e i suoi figli lo avevano invitato ad andare via dall’abitazione ma l’uomo, sarebbe tornato alla carica dopo circa un’ora. L’uomo, nel tentativo di entrare,  ha iniziato a prendere a calci la porta d’ingresso non riuscendo però a sfondarla. La donna è riuscita a chiudersi in casa allertando i carabinieri che, giunti sul posto, hanno scovato l’uomo che, per sfuggire all’arresto, si era nascosto dietro uno stendibiancheria pieno di indumenti posto sul balcone dell’immobile.