Obesità in Italia: dati allarmanti

Obesità in Italia: dati allarmanti

Alla base di una corretta alimentazione, c’è sempre l’informazione. L’Italia è una terra ricca di cultura artistica, letteraria e culinaria, e non a caso siamo il popolo della dieta mediterranea.

L’Italia è la patria del miglior regime alimentare al mondo, come fra l’altro certificano anche i nutrizionisti più esperti e noti, eppure sembra proprio che l’italiano medio stia dimenticando tutto questo. Alla fine, anche qui da noi dominano i fast food e il cibo spazzatura, con ovvie conseguenze negative sul peso e sulla salute.

Un po’ come accade con la legge, anche il cibo non ammette ignoranza: dobbiamo studiare, perché la disinformazione è una delle principali cause di obesità in Italia.

Come fare a capire se sono normopeso?

La prima cosa che bisogna fare è analizzare la propria situazione, e la via migliore è rivolgersi agli specialisti. Intanto, però, possiamo comunque renderci conto già da soli della nostra condizione fisica: c’è lo specchio che può diventare un alleato così come il più acerrimo dei nemici, e lo stesso discorso vale per la bilancia. Occorre però sapere come interpretare questi dati: oltre a rivolgersi, ovviamente, a un medico, si può fare un po’ di chiarezza anche online, dove si possono trovare ottime risorse.

Il sito della Nivea, ad esempio, offre la possibilità di effettuare il calcolo del peso ideale e sullo stesso portale si possono trovare anche delle accurate descrizioni sul da farsi e dei consigli molto validi. Questo calcolo, poi, consente di prendere consapevolezza del nostro corpo e della sua situazione, e di riflesso della nostra salute. Ci comunica infatti il nostro indice di massa corporea, con una serie di indicazioni che possiamo usare per capire se siamo normopeso o meno.

L’importanza di uno stile di vita sano

L’obesità è un problema che tocca da vicino il 36% della popolazione italiana compresa fra i 5 e i 19 anni, dunque una vera e propria piaga che richiede un intervento immediato. Ed è possibile combatterla (e prevenirla) soltanto abbracciando uno stile di vita che possa dirsi sano e regolare. Dunque occhio in primis alla dieta e allo stile alimentare, evitando il cibo spazzatura e preferendo alimenti sani, come la frutta e la verdura. Chiaramente nessuno può perdere peso in modo significativo, se la dieta non viene accompagnata anche dal giusto movimento fisico.

Non serve diventare degli atleti, perché in realtà basta una passeggiata di mezzora ogni giorno, per attivare il metabolismo e per dimagrire. Da un lato queste buone abitudini possono far salire la nostra autostima, ma il fulcro della questione è un altro: ci aiutano a star bene. L’obesità, difatti, può causare dei gravi problemi cardiaci, e danneggiare anche le articolazioni inferiori, per via del peso che il corpo è costretto a supportare. Anche i muscoli possono risentire di questa situazione, così come i polmoni e l’intestino, insieme ai reni e al colon. Infine, ecco problemi psicologici come la depressione.

Ti potrebbe interessare anche  Agrigento, ancora risse in centro: 2 giovani rimasti feriti

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.