Sono in costante aumento i tamponi antigenici acquistati dai cittadini nelle farmacie per uso personale ma dei quali non c’è tracciabilità.

Cresce anche il numero dei positivi nei controlli effettuati direttamente nelle farmacie siciliane dal personale specializzato ma in questo caso chiunque viene poi “schedato” con le informazioni inserite in piattaforma.

A lanciare l’allarme è il segretario nazionale di Federfarma, Roberto Tobia, che è presidente europeo del Pgeau per il 2022 e a capo della federazione di Palermo.

“Il fai da te presenta un rischio alto, in pochi si autodenunciano in caso di positività”, dice Tobia