Confartigianato imprese Sicilia, palermo

Confartigianato Imprese Palermo non si oppone al provvedimento di chiusura al traffico di via Ruggero Settimo.

L’associazione provinciale degli artigiani dice sì alle Ztl in città ma chiede maggiore programmazione, più parcheggi e una lotta alla sosta selvaggia da parte di auto e mezzi pesanti.

“In ogni città d’Italia le Ztl esistono e funzionano – dicono Giuseppe Pezzati e Giovanni Rafti, rispettivamente presidente e segretario Confartigianato Imprese Palermo –. Non capiamo il perché Palermo non debba essere in linea con le altre principali città italiane. Quel che sicuramente serve di più, è la programmazione e l’implementazione dei servizi pubblici.

Noi siamo a favore di una mobilità sostenibile. Siamo contrari invece a riempire la città di cantieri nel periodo delle feste. Per questo motivo parliamo di programmazione”. Ma servono controlli a tappeto contro la sosta selvaggia. “Chiediamo parcheggi – aggiungono – perché, soprattutto nel periodo delle feste, assistiamo quotidianamente a strade bloccate da chi lascia i veicoli incustoditi.

Non è schierandoci contro le pedonalizzazioni o le zone a traffico limitato che favoriamo le attività imprenditoriali. Le Ztl si inseriscono in una filosofia di mobilità sostenibile che noi sposiamo e portiamo avanti in ogni nostra iniziativa”.