I Carabinieri della Stazione Palermo -Villagrazia, hanno tratto in arresto un 24enne, palermitano, già noto alle forze dell’ordine, per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, al termine di un servizio di osservazione nel quartiere Villagrazia, con il determinante contributo del 9° Nucleo Elicotteri di Palermo, hanno individuato un terreno di proprietà dell’odierno indagato, che era stato adibito a coltivazione di piante di cannabis.

49 arbusti, alti circa 2 metri, sono stati sequestrati, la sostanza è stata campionata ed inviata al Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale, le rimanenti piante sono state distrutte sul posto come disposto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo. La cannabis, una volta essiccata ed immessa nel mercato illegale dello spaccio al dettaglio, avrebbe potuto fruttare diverse centinaia di migliaia di euro.

L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale “Lorusso – Pagliarelli” in attesa dell’udienza di convalida.

Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Palermo ha convalidato l’arresto e sottoposto il giovane alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Palermo.

È obbligo rilevare che l’odierno indagato è, allo stato, solamente indiziato di delitto, pur gravemente, e che la sua posizione sarà definitivamente vagliata giudizialmente solo dopo la emissione di una sentenza passata in giudicato in ossequio al principio costituzionale di presunzione di non colpevolezza.