Il Questore di Palermo, Leopoldo Laricchia, ha visitato il Giardino della Memoria di Ciaculli e ha reso omaggio a tutte le vittime della mafia.

Una bellissima area verde, confiscata alla mafia nel 1993 e gestito dal Gruppo siciliano dell’Unione cronisti italiani Gruppo di specializzazione della Fnsi-Assostampa e dall’Associazione nazionale magistrati – sezione distrettuale di Palermo.

Come osservato dal Questore: “Questi alberi sono stati piantati nel segno del riscatto e della volonta’ dei palermitani e dei siciliani tutti di sconfiggere la consorteria mafiosa. Un piccolo tassello di legalita’ in una zona di Palermo che per decenni ha visto spadroneggiare i clan.

Qui la memoria è alimentata con coraggio e con passione civile da cronisti e magistrati ai quali rivolgo senza retorica il mio ringraziamento”.