Sciopero operatori ecologici Canicattì

L’emergenza rifiuti non accenna a diminuire a Palermo, gli sforzi della Rap, l’azienda che si occupa della raccolta e trattamento rifiuti, purtroppo non sono bastati a ridare dignità alla città.

Rimangono montagne di immondizia cui si aggiungono mobili, materassi, frigoriferi gettati da cittadini incivili che rendono molte strade cittadine discariche a cielo aperto. L’emergenza che dura da settimane continua e sembra non finirà presto come hanno assicurato i vertici dell’azienda.

Il quartiere Albergheria, dove stamane si è tenuto il solito mercatino domenicale – anche se in misura ridotta – con numerosi venditori abusivi di merce contraffatta e di uccellini protetti, è costellato di cumuli d’immondizia alcuni dei quali alti due metri e altri che circondano interi edifici.

Il sindaco dovrebbe firmare un’ordinanza che autorizza il conferimento di rifiuti nella sesta vasca della discarica di Bellolampo ma pare che ci siano limitazioni sulla tipologia da parte dell’Arpa e quindi le quantità d’immondizia conferibile sarà limitata.