I Carabinieri della Compagnia San Lorenzo, nel quartiere “Altarello di Baida”, hanno tratto in arresto per possesso illegale di armi e ricettazione M.g. 30enne e suo fratello M.f.. 24enne, entrambi residenti a Palermo e noti alle forze dell’ordine.

Nel corso della perquisizione all’interno della loro abitazione, alla “Madonna di Tutto il Mondo”, i militari hanno rinvenuto un revolver marca “Smith & Wesson“ cal. 38, funzionante, con 6 proiettili del medesimo calibro.

L’arma, che da preliminari accertamenti è risultata rubata al legittimo proprietario, e le munizioni sono state sequestrate e saranno inviate ai Carabinieri del R.I.S. di Messina per gli accertamenti balistico-dattiloscopici e per verificare se le stesse siano state utilizzate in azioni delittuose.

I due arrestati, in attesa dell’udienza di convalida, sono stati tradotti presso la casa circondariale “Lorusso-Pagliarelli”.

Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Palermo, nel convalidare entrambi gli arresti, ha disposto per il fratello maggiore la misura cautelare della custodia in carcere.