Continuano i controlli del Comando Provinciale Carabinieri di Palermo sul rispetto della normativa concernente la vendita e l’esplosione dei fuochi pirotecnici in applicazione anche della ordinanza sindacale recentemente emanata.

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione Resuttana Colli hanno deferito in stato di libertà, per “commercio abusivo di materiale esplodente”, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Palermo uno studente 17enne, incensurato.

Il giovane è stato sorpreso in piazza lampada della fraternità, nel cuore del quartiere Cruillas, mentre, senza autorizzazione, poneva in vendita quasi 100 articoli pirotecnici, tra i quali i pericolosissimi “Pitbull”, appartenenti alla categoria f4, ognuno dei quali contenente 60 grammi di massa attiva. 

Il materiale è stato sequestrato in attesa dell’autorizzazione alla distruzione che avverrà a cura degli artificieri del Comando Provinciale Carabinieri.