Palermo, venne preso a pugni in un parcheggio: deceduto dopo un mese di calvario

481 visualizzazioni

Palermo, venne preso a pugni in un parcheggio: deceduto dopo un mese di calvario

E’ finito nel peggiore dei modi il calvario subito da S.T., 53enne originario di Caccamo, paese in provincia di Palermo, morto all’ospedale Villa Sofia dove era stato ricoverato in seguito a delle percosse.

Nel dettaglio, l’uomo era finito in coma in seguito ad una banalissima lite per un parcheggio con un ragazzo di 20 anni di  Termini Imerese avvenuta vicino al Roxy Bar  sito sul lungomare del Mediterraneo di Campofelice di Roccella. Durante la rissa, sembra che il 20enne abbia sferrato contro il 53enne un pugno talmente forte, da mandarlo ko facendogli sbatttere violentemente la testa contro l’asfalto  mandandolo in coma.

Immediati sono stati i soccorsi da parte dei sanitari del 118, i quali l’avevano trasportato dapprima presso l’ospedale Giglio di Cefalù dove era stato stabilizzato e successivamente nella rianimazione del nosocomio sito nel capoluogo siciliano dove, sfortunatamente, le condizioni sono peggiorate fino alla morte.

 

In seguito all’episodio, grazie alla solerzia degli uomini dell’arma dei carabinieri di Cefalù l’aggressore era stato quasi subito rintracciato e denunciato ed ora, con la scomparsa di Terrasi la sua posizione si è estremamente aggravata.

Di Pietro Geremia

 

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.