Dopo un calvario giudiziario durato ben 10 anni è stata confermata la decisione dei giudici della commissione tributaria provinciale di Agrigento sulla condanna per un parrucchiere di Canicattì.


I fatti risalgono a ben due lustri fa quando gli uomini della guardia di finanza della Città del Parnaso avevano effettuato un controllo mirato all’imputato da cui era emerso un voluminoso carteggio che avrebbe dimostrato la sottrazione al fisco del reddito imponibile.

Una volta finito in tribunale la vicenda giudiziaria è dunque durata ben 10 anni prima di avere il suo epilogo nei giorni scorsi con la sentenza definitiva pronunciata da parte commissione tributaria regionale di Sicilia.