Una serie di controlli ad aziende edili, sono stati effettuati in questi giorni nella provincia di Palermo in occasione della settimana europea per la salute e la sicurezza sul lavoro.  5 cantieri risultati tutti irregolari, ispezionati dal nucleo carabinieri ispettorato del lavoro, coadiuvati da militari delle stazioni cc del territorio.

Decine i lavoratori sottoposti a controllo, di cui 5 totalmente in nero. In 2 casi è stato adottato il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale ai sensi del nuovo decreto 146/2021 – misure urgenti in materia economica fiscale, a tutela del lavoro, emanato dal governo.

9 tra datori di lavoro e committenti sono stati denunciati, a vario titolo,per violazioni delle norme di sicurezza nei luoghi di lavoro (ponteggi, quadri elettrici e recinzioni non correttamente installati, mancata formazione ed informazione dei lavoratori, mancata fornitura dei dispositivi di protezione individuale, mancata sottoposizione personale a visite mediche obbligatorie). Le sanzioni ammontano complessivamente ad euro 200.000 .