Continuano i casi di violenza al genere femminile in Sicilia. Un migrante ghanese sbarcato lo scorso gennaio 2017 a Pozzallo, è stato accusato da parte degli uomini della polizia di stato di violenza sessuale nei confronti di una sua ex. Nel dettaglio, sembra che il migrante, accusato inoltre di essere uno scafista, scarcerato e poi richiedente asilo, evadesse dagli arresti domiciliari per andare a violentate in un altra abitazione la sua ex compagna residente a Ragusa. La ragazza infatti aveva deciso di troncare la relazione con l’uomo, che incurante della volontà della donna, scappava quindi dalla propria abitazione per entrare in quella della ex compagna attraverso una finestra e abusarne sessualmente. Oltretutto sembra che, durante le violenze, l’uomo la bruciasse con una sigaretta aumentando il dolore con l’umiliazione subita. La vittima quindi stufa delle sevizie, ha denunciato l’ex compagno alla polizia narrando i gravissimi episodi subiti che hanno portato quindi all’arresto del ghanese.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.