Una notizia della serie “A volte ritornano”. Secondo quanto rivelato dalle autorità sanitarie internazionali, sembra che stia per ritornare l’allarme aviaria, ma questa volta con un nuovo virus, che si sta diffondendo rapidamente, chiamato H7N9 e diffuso dai polli. Secondo i medici infatti, l’allarme potrebbe raggiungere i livelli pandemici pari a quelli dell’influenza spagnola, che 100 anni fa, dopo la grande guerra, uccise almeno 50 milioni di persone in tutto il mondo nel giro di due anni. Ovviamente sono soltanto delle stime date da pure ipotesi, anche se la stessa OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha espresso preoccupazione dato la quantità di casi accertati: 1625 comprendenti 623 morti in Cina. Al momento, l’H7N9 –  secondo quanto riportato dal Telegraph –  è trasmissibile solo dai polli all’uomo, mentre chi entra in contatto con un’altra persona infetta non rischierebbe il contagio.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.