Sicilia, aggredisce la madre: denunciato 50enne

Sicilia, aggredisce la madre: denunciato 50enne
Messina, aggressione anziana

I Carabinieri della Stazione di Sant’Agata di Militello e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia hanno arrestato, in flagranza di reato, A.F., 50enne di Sant’Agata di Militello (ME), ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti verso familiari.

Nel pomeriggio di sabato è giunta una richiesta di intervento alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Sant’Agata Militello poiché un uomo, in stato di alterazione psicofisica, aveva aggredito, con ingiurie e percosse, la madre presso la propria abitazione provocandole anche lievi lesioni al volto.

I Carabinieri intervenuti hanno messo in sicurezza la vittima, ancora impaurita ed hanno bloccato il 50enne che è stato condotto in caserma per gli accertamenti. I militari hanno ricostruito reiterate violenze e vessazioni nei confronti della donna, che persistevano da tempo.

Sotto la guida del sostituto Procuratore di turno della Procura della Repubblica di Patti e con l’ausilio della “task force” per il contrasto alle violenze di genere costituita presso il Comando Provinciale Carabinieri di Messina sono stati raccolti gravi e concreti indizi di responsabilità a carico dell’uomo che è stato, quindi, arrestato in flagranza di reato in quanto ritenuto responsabile di maltrattamenti contro familiari o conviventi.

Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto in attesa di comparire davanti al Giudice per l’udienza di convalida.

Anche in questa circostanza, la pronta risposta delle forze dell’ordine, nonché l’altissima sensibilità della Procura della Repubblica di Patti verso questi reati ha scongiurato il protrarsi e l’aggravarsi dei fatti.

Ti potrebbe interessare anche  Canicattì, Di Benedetto eletto consigliere nazionale della Federazione Italiana Gestione Impianti Stradali Carburanti

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.