reddito cittadinanza, furbetti

Continuano senza sosta i controlli posto in essere da parte degli uomini della Guardia di Finanza in merito alla regolarità dei rapporti lavorativi all’interno delle aziende siciliane.

Con un blitz effettuato in una struttura ricettiva di Pollina, paese sito in provincia di Palermo, le fiamme gialle sarebbero riuscite a beccare 3 lavoratori in nero di cui uno sorpreso con in tasca una card delle Poste Italiane collegata al famoso reddito di cittadinanza introdotto di recente dal Governo a sussidio delle fasce più deboli.
Al termine dei controlli dei finanzieri non solo la carta incriminata è stata sequestrata ma sarebbe stata elevata una sanzione amministrativa di ben 11 mila euro per il proprietario della società intestataria della struttura ricettiva.