Pare che l’odio verso il miglior amico dell’uomo non abbia cessato di esistere nell’isola siciliana.

Nei giorni scorsi sarebbe infatti stata scoperta un’ulteriore mattanza di cani nel paese di Monreale, in provincia di Palermo, dove stando a quanto denunciato dall’animalista originaria di Sciacca Antonella Baldassano diversi cani randagi sarebbero stati avvelenati da una mano criminale.

Sul caso gli uomini delle forze dell’ordine avrebbero già avviato le indagini atte a chiarire le motivazioni e la mano che avrebbe organizzato e perpetrato il massacro dei poveri quadrupedi.