Sicilia, fece prostituire la figlia con un anziano per pochi spiccioli: condannato a 9 anniIl tribunale di Enna ha condannato a 9 anni di carcere e 20 mila euro di multa un uomo accusato di atti sessuali su minori e sfruttamento della prostituzione minorile. A quanto pare infatti, nell’agosto del 2016 il padre di una bambina di 9 anni sarebbe stato arrestato in seguito all’infamante accusa di aver fatto prostituire la propria figlia per pochi spiccioli con un anziano, deceduto l’anno scorso. Ad avviare le indagini, che si sono avvalse di intercettazioni ambientali,  sono stati i carabinieri in seguito ad una denuncia anonima di qualcuno che aveva visto ripetutamente i due uomini e la piccola appartarsi in luoghi isolati con l’auto e all’insaputa della madre della bambina, che tra l’altro al processo si è costituita parte civile. La pena inflitta dal tribunale al padre-orco quindi, oltre il carcere e la multa è stata la decadenza dalla patria potestà sulla bambina oltre al divieto di frequentare luoghi dove siano presenti minori, per un anno, dopo conclusione dell’espiazione della pena. Di Pietro Geremia .

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.