polizia

Un blitz in piena regola quello messo in atto a Palermo da una donna nei confronti di un pulmino appartenente ad una comunità per minori.

Nel dettaglio, la protagonista al negativo della vicenda si era vista portare via il proprio figlio da parte del tribunale di Genova che avrebbe deciso così di affidarlo presso una associazione di Mazara del Vallo.

Il bambino si trovava insieme ad altri suoi compagnetti all’interno del pulmino dell’associazione in questione quando improvvisamente, la madre avrebbe deciso di fermare il mezzo cominciando dapprima ad inveire e successivamente a picchiare a suon di pugni e schiaffi l’operatrice alla guida per poi prelevare il figlio di 10 anni e sparire nel nulla.

La fuga della donna non sarebbe durata però molto grazie all’immediato intervento degli uomini della polizia che dopo un paio d’ore di ricerche l’avrebbero rintracciata, bloccata e denunciata per sottrazione di minori e lesioni personali aggravate.