Da Roma non finiscono mai di stupirci.
“Il governo nazionale ha ordinato di allestire una tendopoli per centinaia di migranti nelle campagne tra #Vizzini e #Militello in Val di #Catania. Il governo della Regione Siciliana è totalmente contrario. Forse qualcuno a Roma, al posto di arrossire per l’incapacità manifestata nell’adottare un Piano organico sull’immigrazione durante l’emergenza Covid, pensa di poter continuare a trattarci da campo profughi d’Europa. Avevo detto che siamo e saremo contrari al ritorno del business dell’immigrazione e delle facili illusioni per disoccupati disperati. Pensare a una sorta di campo di concentramento per centinaia e centinaia di persone, in tempo di epidemia, significa essere semplicemente irresponsabili. Il ministro dell’Interno intervenga: di tendopoli e di affaristi la #Sicilia non vuole più sentirne” tuona il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci.

Pietro Geremia, classe 1989. Studente di Giurisprudenza con la passione della criminologia, storia antica e del fitness. Svolge l'attività di volontario presso la Croce Rossa Italiana dove ha partecipato a numerose attività tra cui l'assistenza sanitaria durante il terremoto dell'Abruzzo 2016.