Continua senza sosta il lavoro degli uomini dell’arma dei carabinieri nel contrasto alla vendita di prodotti alimentari non salutari. L’ultimo episodio è avvenuto all’interno della famosa catena su supermercati della Lidl dove i militari del NAS di Catania hanno sequestrato in un punto vendita sito in via Felice Fontana il quantitativo non indifferente di 700 uova esposte nei banconi di vendita al pubblico dichiarate come fresche ma che in realtà pare che si presentassero non solo rotte ma pure imbrattate e invase da larve di insetti. Il controllo è avvenuto anche alla presenza del medico-veterinario dell’A.S.P. di Catania, fatto intervenire d’urgenza vista la grave contaminazione rilevata, e si è concluso con la chiusura immediata delle corsie del reparto di vendita insieme alla denuncia per commercio di alimenti non idonei al consumo umano ai danni di un 42enne etneo, legale responsabile del punto vendita.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.