Il capitano Ultimo rinuncia al titolo di Cavaliere della Repubblica e al Quirinale non resta che annullare l’onorificenza. Sergio De Caprio, il colonnello che il 15 gennaio 1993 (allora era carabiniere) arrestò il boss di cosa nostra Totò Riina, era stato nominato “Cavaliere della Repubblica” con un decreto del 2 giugno 2017. A distanza di pochi mesi però il capitano Ultimo, così chiamato dal suo vecchio nome in codice, ha deciso di rinunciare al titolo. A renderlo noto è stato il Quirinale che specifica che si tratta di una “rinuncia da parte dell’interessato”. Nessuna notizia al momento sui motivi che hanno spinto De Caprio a rimandare indietro l’onorificenza. Secondo quanto scrive il Corriere della sera, la decisione potrebbe essere legata all’inchiesta Consip che ha coinvolto alcuni ufficiali del Noe, fino a poco tempo fa suoi diretti collaboratori.

Fonte: Gds.it (http://gds.it/2018/02/28/ultimo-rinuncia-a-essere-cavaliere-della-repubblica-ritirato-il-titolo-alluomo-che-arresto-riina_810135/)

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.