Sicilia, interdetta l'area balneare di Selinunte: ritrovati ordigni bellici

Sicilia, interdetta l'area balneare di Selinunte: ritrovati ordigni bellici
Foto di repertorio.
Ordigni bellici di varie dimensioni sono stati segnalati nel mare di Selinunte, in un fondale di sabbia e roccia profondo tra i cinque e i sei metri e a una distanza di 150 metri dalla costa. La Capitaneria di porto di Mazara del Vallo ha emanato una ordinanza con la quale vieta, per un raggio di 50 metri dall’area in questione, il transito di natanti e ogni altra attività. Al Comune di Castelvetrano è stato imposto di transennare il tratto di spiaggia antistante lo specchio d’acqua interessato dalla presenza degli ordigni e di apporre cartelli di interdizione all’area.

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.