La morte di un proprio caro porta sempre con se tristezza, rabbia e infinito dolore. Sensazioni forti che, se non ben gestite, lasciano nello sconforto più totale i parenti i quali, presi dalla disperazione, sono in grado di fare qualche sciocchezza. E’ avvenuto proprio questo a Milazzo, paese in provincia di Messina, dove A.B. di soli 60 anni si è suicidato in seguito alla morte della moglie 59enne. Nel dettaglio, sembra che l’uomo, originario di Merì, in seguito a decesso della propria adorata moglie avvenuti nei giorni scorsi all’ospedale di Messina, non abbia resistito al fortissimo dolore per la preziosa perdita recandosi dunque presso la cappella in cui era stata tumulata la salma della consorte per poi spararsi un colpo alla tempia. A trovare il cadavere dell’uomo, è stato il custode durante un giro di controllo nel cimitero, il quale ha immediatamente chiamato la polizia che sta indagando sul caso.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.