Una strana quanto particolare vicenda quella avvenuta nel paese di Frazzanò, in provincia di Messina.

Per via del mancato pagamento di un debito alquanto irrisorio contratto dal comune di Frazzanò con un legale del luogo, pare che questi sia riuscito a pignorare un intero monastero.

Nel dettaglio, il debito ammonterebbe a soli 3 mila e novecento euro e sarebbe collegato ad alcune spese legali da liquidare ad un avvocato per una causa persa da parte del comune nel 2015.

Il legale però, dopo svariati tentativi di recupero del proprio credito andati a vuoto, avrebbe quindi fatto pignorare alcuni beni del Comune tra i quali addirittura il monastero di San Filippo, uno dei più importanti beni architettonici Basiliani della Sicilia che risulterebbe ancora fabbricato rurale non avendo dunque vincoli ed è quindi risultante ‘aggredibile’.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.