Intervento chirurgico in laparoscopia

Intervento chirurgico in laparoscopiaUna banale operazione per rimuovere dei calcoli alla colecisti è stata fatale per un 38enne di Palermo deceduto a causa di una perforazione dell’intestino. L’uomo era stato ricoverato per un intervento in  laparoscopia per due calcoli alla colecisti. Il 38enne,  titolare di un negozio di vernici per auto nel quartiere Zisa a Palermo, dall’anestesia non si è più risvegliato.   Il chirurgo che lo ha operato all’ospedale Villa Sofia avrebbe  ammesso l’errore, gli avrebbe reciso l’aorta addominale e  perforato l’intestino, trasformando una banle operazione in tragedia. Era giunto in ospedale a causa di forti dolori addominali,  gli esami avevano evidenziato calcoli alla colecisti, si era così deciso di procedere  in laparoscopia, cioè senza taglio chirurgico. Un intervento considerato semplice della durata media di 40 minuti che purtroppo ha avuto il tragico epilogo. L’uomo  lascia la moglie e due bambini di 8 e 3 anni.

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.