Un vero e proprio maxi sequestro è stato effettuato nei giorni scorsi da parte della guardia costiera e dai carabinieri di Palermo.

In seguito a dei fitti controlli nel territorio cittadino pare infatti che i militari, in due distinte operazioni, siano riusciti a sequestrare sia 330 chili di pesce, di cui solo 230 Kg di tonno rosso, elevando oltretutto ben 15.168 euro di sanzioni amministrative nonché, 4 esemplari di tonno rosso, per un totale di 720 chili, che sono costate ad un peschereccio 2.975 euro di multa.

Quasi tutto il pesce rinvenuto, una volta controllato da parte dei veterinari dell’Asp, è stato ritenuto non idoneo al consumo umano venendo così distrutto mentre solo una piccola parte è invece stata  devoluta in beneficenza.