Una truffa degna dei cinepanettoni anni 90 quella andata in atto nei giorni scorsi a Catania.

A quanto pare una donna avrebbe truffato una povera anziana fingendosi una dottoressa che avrebbe ricevuto l’incarico da parte della farmacia di svolgere un servizio burocratico a domicilio grazie al quale la sua vittima avrebbe potuto godere dell’esenzione dei pagamenti dei farmaci, al costo di 50 euro.

Una scusa bella e buona che le ha permesso dunque di penetrare nell’appartamento della pensionata riuscendo così a portarsi a casa un bottino di ben 920 euro.

Sul caso indagano gli uomini della polizia di stato etnea i quale ha avvisato la cittadinanza di prestare molta attenzione rivelando inoltre i dati della potenziale truffatrice: età di 45 anni, altezza di circa 1,50 metri, capelli scuri e, nell’occasione della truffa precedente, vestita con una gonna nera, un giubbino nero e vistose calze a rete.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.